x web @Roccaverano

Time Map@Prière de Toucher

di Alessandro Castiglioni. Non va dimenticato il contributo di James Clifford per una prospettiva di ricerca in cui il vero cuore dell’indagine antropologica non si situi nella scoperta dell’altro, cioè nella mappa disegnata. Ma, accantonando ...

Moltrasio, lastra di pietra moltrasio incisa, To Identity, Roma, foto L.Milan

To Identity, 2015, Casa dell’Architettura, Roma

To Identity mostra di Barbara De Ponti a cura di Antonio Luigi Stella Richter e convegno Processo come strumento di Progetto. intervengono Pio Baldi, Matilde Marzotto Caotorta, Ermanno Cristini, Alfonso Giancotti, Claudio Greco, Flavio Scutti. ...

unnamed

Geografie, 2014, VIR Viafarini in Residence, Milano

VIR Viafarini-in-residence is a residency program open to artists, critics and curators interested in spending a period of research and work in Milan. Since 2008 VIR, located in the organization’s former premises in via Farini ...

15806541146_3190858785_k

Are There Geographies?, 2014, Triennale di Milano

19 novembre 2014 Pratica artistica e ricerche geografiche Il convegno, a cura di Alessandro Castiglioni, raccoglie differenti ricerche, sia artistiche che curatoriali, accomunate da un particolare interesse per i luoghi, intesi come punti nodali in ...

4 Riss(e), Varese

Isolario. Appunti geografici sull’opera di Barbara De Ponti, 2014, RISS(E), Varese

Isolario è il frutto di un lavoro di ricerca a lungo termine condotto da Barbara De Ponti e curato da Alessandro Castiglioni con il contributo di Matilde Marzotto Caotorta, Elio Franzini ed Ermanno Cristini. Attraverso un ampio apparato critico, di ...

La luce naturale delle stelle, Planetario Hoepli, Milano, 2010, photo Alessandro Russotti

La luce naturale delle stelle, 2010, Planetario Hoepli, Milano

Se le stelle, anziché brillare continuamente sopra le nostre teste, fossero visibili solo da un particolare luogo del pianeta, tutti vorrebbero andarci per assistere allo spettacolo. Seneca Data la nostra istintiva tendenza al riconoscimento di ...

Delft map, acrilic on ceiling

Speaking Things, 2010, id11, Delft – Netherland

Una volta occupato uno spazio o preso possesso di un terreno, questo va misurato. Se misurare lo spazio è la condizione necessaria per vantare su di esso delle aspettative e sperare di toglierlo dall’anonimato, è ...

Allestimento Planning constellation

Planning constellation, 2009, Ciocca Arte Contemporanea, Milano

L’idea di una descrizione dei luoghi di Milano. Barbara De Ponti comincia a lavorare a questo progetto attivando immediatamente una componente relazionale: attraverso una serie di interviste, le risposte a tre semplici domande costituiscono le ...

Corona Verde, particolare, 2007, fregio in pvc e acrilico

Torino. Percorsi urbani, 2007, Studio, Torino

«Gli elementi primari si configurano come quegli elementi che con la loro presenza accelerano il processo della dinamica urbana. Questi elementi… possono identificarsi con dei fatti urbani definiti, un avvenimento e una architettura che riassumono ...

Cattaneo, C7516, 2007, 50x63cm, piegature e acrilico su carta da spolvero e stampa

Interni, 2007, Milly Pozzi arte contemporanea, Como

Barbara De Ponti si è accostata al Razionalismo lariano cercando di individuarne delle peculiarità strutturali. Il punto di vista è sempre all’interno dell’edificio, per far percepire quella struttura profonda dello spazio architettonico che non può ...

Senza Titolo-acquedotto, 2005, 45x60cm, piegature e acrilico su carta da spolvero

URBS, 2005, Senzatitolo, Roma

Passaggi, 2002, 82x87cm, piegature e acrilico su carta da spolvero

Carte di transito, 2003, Silbernagl Undergallery, Milano

1 - Mantero. op.cit., 2011, Auditorium Politecnico di Milano

Mantero. Op. cit. 2011, Politecnico Bovisa, Milano

Per la realizzazione di questo lavoro sono partita dalla consapevolezza profonda di Mantero ‘della responsabilità del progetto architettonico quando è funzione della vita associata, vista come espressione di civiltà, pensando che il senso civile sia ...

reading live, 1 luglio 2011, Pino Calabrese, photo  Associazione culturale Erodoto

Mantero. Op. cit. 2011, Spazio A. Ratti, Como

Per la realizzazione di questo lavoro sono partita dalla consapevolezza profonda di Mantero ‘della responsabilità del progetto architettonico quando è funzione della vita associata, vista come espressione di civiltà, pensando che il senso civile sia ...

_ALE8688-2

Da vicino, 2011, private event, Milano

2 - light istallation, photo elia gadeschi

Planning constellation, 2011, Cannoniera del Castello, Brescia

allestimento

Simmetrie tripersonali, 2008, Fabbrica Borroni, Bollate (MI)

Tacchini invito Salone

Tacchini, 2008, Salone del Mobile, Milano

Interazioni. Strutturaspazioluce, 2007, dimensioni ambientali, Miart

INTERAZIONI strutturaspazioluce, 2007, Milly Pozzi arte contemporanea, Como

nonbasta, 2005, 300x420cm, acrilico su carta

Non basta, 2005, Careof, Milano

Abbassa la tenda, allestimento

Heart Break Hotel, 2004, Flash Art Fair, Milano

il Ma 03

Il Ma, 2010, Fabbrica del Vapore, Milano

DÉJÀ VU “GLI ARTISTI operano su quel sottilissimo confine, che separa il VISIBILE dall’INVISIBILE”. Il déjà vu è un fenomeno che si colloca in uno spazio intermedio in cui realtà e sogno si fondono, è ...

M-torre, 2007, 110x180cm, piegature e acrilico su carta da spolvero

Versus XIV, 2008, Velan Center, Torino